Home » Caratteristiche

Caratteristiche

Generali

Generali - Allevamento Testudo

Le tartarughe terrestri, unici rettili dotati di corazza, sono animali primitivi: pare siano presenti sulla terra da  oltre 200 milioni di anni.
Vengono considerati  tra gli animali più longevi;  si ritiene infatti che possano arrivare a superare i cento anni di età.
Essendo rettili a sangue freddo, sono animali incapaci di produrre e mantenere calore; pertanto  regolano la loro temperatura  con il calore del sole e per questo motivo il loro metabolismo si attiva una volta raggiunta una certa temperatura:  non è raro vederle di primo mattino ferme in una zona soleggiata  per iniziare a riscaldarsi.
La parte superiore del guscio (la cupola) si chiama carapace, mentre la parte sotto (quella che sta a terra) si chiama  piastrone;  sia il  carapace che il piastrone sono formati da  placche  che  vengono chiamati scuti.
Sono animali erbivori, anche se saltuariamente possono mangiare qualche insetto che trovano tra l’erba. Visto lo spazio limitato dei recinti e quindi la possibilità che non trovino tutte  le sostanze di cui necessitano, io lascio loro a disposizione pezzi di osso di seppia  affinché possano assumere del calcio qualora ne sentano la necessità  (cosa che peraltro avviene costantemente prima della deposizione delle  uova).
Il peso che possono raggiungere da adulti varia molto a seconda del  ceppo di provenienza; il mio esemplare piu’ grande ha raggiunto i 950/1000 grammi di peso mentre  le  piu’ piccole  arrivano a  550 / 600 grammi.
Il genere nostrano Testudo Hermanni effettua il letargo. Le mie tartarughe generalmente si ibernano  da metà/ fine ottobre sino  alla metà del mese di marzo, ovviamente dipendende molto dalle  temperature  esterne. 

E' sempre oppurtuno ricordare che comunque sono rettili pertanto  NON  sono animali da coccole, o da contatti con l'uomo, occorre maneggiarle con cura e solo in caso di effettiva necessità, meno vengono sollevate da terra meglio è. 

Testudo hermanni hermanni

Testudo hermanni hermanni - Allevamento Testudo

 

La principale specie presente nell'allevamento è la Testudo Hermanni Hermanni (THH) ovvero la classica tartaruga italiana. 

Questa specie si distingue dalla Testudo Hermanni Boettgeri THB (diffusa soprattuto nella parte orientale dell'Europa) e dalla Testudo Hermanni Hercegovinensis ( Croazia, Bosnia e Montenegro)  da alcune caratteristiche quali:

 

 

  

 le dimensioni  

- solitamente minori quelle delle THH rispetto alle THB;

il piastrone

-  quello delle THH presenta due bande nere ai lati evidenti e continue mentre nelle THB è prevalentemente chiaro con solo alcune macchie nere;  inoltre le suture pettorali delle THH sono più piccole rispetto a quelle femorali mentre le proporzioni sono inverse nelle THB e nelle Hercegovinensis;

muso

- sulle guance delle THH vi sono di  solito due evidenti macchie giallo chiaro che sono assenti nell'altra sottospecie ;  

carapace  

- la parte sopra alla coda del carapace delle Hermanni Hermanni solitamente presenta un caratteristico disegno chiaro a forma di serratura che è completamene assente nelle THB; 

 

Naturalmente esistono delle  eccezioni  e non sempre queste caratteristiche sono presenti tutte nel medesimo esemplare, ma ad un occhio discretamente esperto risulta di solito abbastanza agevole distinguere la sottospecie. 

Testudo hermanni hercegovinensis

Testudo hermanni hercegovinensis - Allevamento Testudo

Testudo Hermann hercegovinensis. Una sottospecie presente nelle costiere di Croazia, Bosnia e Montenegro, queste testuggini sono molto simili alla Testudo hermanni boettgeri tranne pochi particolari, che sono solitamente le dimensioni minori, un numero minore di uova e deposizioni (caratteristica simile alla Testudo Hermanni Hermanni) e l’assenza delle lamine inguinali   presenti invece sia nelle Hermanni Hermanni che nelle Hermanni Boettgeri. 

Anche questi animali sono inseriti nella convenzione detta CITES appendice II allegato A esattamente come   le THH e le THB.

Testudo hermanni boettgeri

Testudo hermanni boettgeri - Allevamento Testudo

La sottospecie boettgeri della Testudo Hemanni occupa un vasto areale che dall'Istria, si estende lungo tutte le coste orientali dell'Adriatico per allargarsi nella penisola greca fino alla Romania e Bulgaria.  Si suppone  che l’areale si estenda anche a zone del Friuli, Veneto ed Emilia Romagna  in particolare nelle zone del delta del Po visti i frequenti ritrovamenti. Le differenze rispetto alle altre due sottospecie  sono quelle indicate nei paragrafi  precedenti, occorre  specificare che  le caratteristiche  colorazioni  e forme dei disegni del carapace della Thb sono molto variabili, vi sono esemplari in cui è quasi assente il  pigmento nero,  questo la differenzia molto dalla  Ssp occidentale Thh  dove le caratteristiche  ( sutura pettorale/femorale, disegno a forma di serratura nel quinto scuro vertebrale,  macchia gialla sotto all’occhio, bande nere continue nel piastrone) sono più costanti e quasi sempre visibili.  Altra  differenza  rispetto alle  altre due Ssp sono le dimensioni  leggermente maggiori  e  il numero di deposizioni e di uova deposte che solitamente e superiore. 

Testudo marginata

Testudo marginata - Allevamento Testudo

La Testudo marginata è una delle testuggini più amate  dagli appassionati di questi rettili. E’ certamente  la più grande ed il suo carapace è veramente particolare. Può raggiungere da adulta le dimensioni di 35/40 centimetri, il carapace è piuttosto scuro e va dal marrone al nero,  gli scuti marginali posteriori sono allungati e formano una sorta di gonna in particolare nei maschi  o comunque nei soggetti  adulti, caratteristica che rende impossibile confonderla con altre Testudo.  Il piastrone invece solitamente è molto chiaro e presenta dei triangoli neri con vertice verso la coda. I soggetti giovani hanno una colorazione del carapace decisamente più  chiara che si scurisce con il passare degli anni. Come la testudo graeca e la testudo hermanni  effettua nel periodo invernale un periodo di ibernazione che  può affrontare  tranquillamente all’esterno.  Anche  la Marginata come le altre  Testudo è prevalentemente erbivora e si nutre  specialmente di erbe di campo, radicchio, tarassaco, malva.  Il suo areale ideale è  costituito dalla macchia mediterranea . 

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo