Home » I Laghetti

I Laghetti

Piante & Pesci

Piante & Pesci - Allevamento Testudo

Da  un paio di anni   abbiamo   allestito  un piccolo laghetto, di circa  15 mq,   profondo nel suo punto massimo circa un metro.  La popolazione iniziale era costituita da 6 pesciolini rossi e 7 lumache acquatiche. Inoltre, al fine di rendere l'acqua quanto più possibile pulita, e non volendo utilizzare depuratori artificiali, abbiamo inserito alcune piante acquatiche, tra le quali un loto e 3 ninfee di vari colori. Il nuovo ecosistema dopo un periodo di adattamento ha cominciato a prendere vita...le piante si sono subito sviluppate e già la prima estate abbiamo avuto   parecchie fioriture, le  lumache si sono  riprodotte  in modo   incontrollabile tanto che ora saranno un centinaio ,  e stessa cosa va detta per i pesci rossi che si sono moltiplicati a dismisura: uno spettacolo visivo  molto piacevole! 

Unica nota negativa è stata  nella tarda  primavera  l'invasione di larve di zanzare soprattutto nelle zone  vicino ai bordi  ed in mezzo ai sassi che fanno da contorno al laghetto. Evidentemente i pesci rossi non sono riusciti a  controllare questa  proliferazione.  Per cercare di rimediare a questo problema abbiamo inserito nel laghetto una decina di gambusie che nel giro di qualche mese sono diventate centinaia.  Il risultato è stato  brillante: quest'anno non si è vista una larva di zanzara. Purtroppo, le centinaia di gambusie non hanno dato la caccia soltanto alle larve di zanzara,  ma anche alle uova di pesce rosso, tant'è che  è cessata la riproduzione  di questi pesciolini  coloratissimi. 

Con l'arrivo dell'autunno, anche quest'anno  abbiamo coperto il laghetto con una rete  in plastica antigrandine  fissata ai bordi  per   raccogliere l'enorme quantità di foglie che cadono dai pioppi  e dai platani che numerosi e alti crescono intorno. Toglieremo  la rete quando cesserà  la caduta di fogliame;  in tal modo eviteremo che una quantità così esagerata di foglie, decomponendosi dentro al laghetto, possa  alterare il ciclo biologico che mantiene  limpida e  priva di odori la sua acqua. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Trachemys Scripta Scripta

Trachemys Scripta Scripta - Allevamento Testudo

A fianco del primo laghetto ne abbiamo scavato un altro per accogliere  alcune tartarughe  acquatiche  di  amici   che non hanno  spazio in cui tenerle.  Il secondo laghetto è di dimensione leggermente più piccola rispetto al primo, anche questo profondo circa un metro nel punto massimo; i bordi sono  formati da sassi leggermente più grandi e più altri rispetto all'altro e a loro volta circondati all'esterno da una recinzione in tufo che ha sostituito nel 2013 la precedente  piccola recinzione in legno  alta circa  25/30 cm  (bordure in legno per aiuole). Gli abitanti di questo laghetto sono due Trachemys Scripta  Scripta femmine di circa  20 e  15 cm di lunghezza.   

Anche in questo abbiamo inserito due pesci rossi  e alcune gambusie, che si sono subito moltiplicate. Pare che sia i pesci rossi che le gambusie non stuzzichino l'appetito delle  tartarughe cosa che invece avviene per quasi tutti i tipi di piante che abbiamo provato a mettere e  purtroppo anche per le lumache (abbiamo provato con 4/5 esemplari, ma hanno decisamente avuto vita breve). 

Le uniche piante che sinora sono sopravvissute, a parte le galleggianti tipo myriophyllum, sono delle canne selvatiche che abbiamo raccolto nei bordi di un fosso, una tipha maxima e due bastoncini di bambù. Per la prossima estate occorrerà aumentarne la quantità per cercare di mantenere  l'acqua limpida e senza cattivi odori.   

Ora   -Dicembre  2012-  le tartarughe sono in letargo  (è il primo anno che passano il letargo all'aperto, quindi siamo un pò in apprensione);  se tutto andrà bene verso marzo dovrebbero  farsi vive e riprendere il normale ciclo vitale. Generalmente  questi animali passano molta parte del tempo al sole sui sassi; le Trachemys non  sono molto  "spaventate" dall'uomo, infatti vengono a mangiare tarassaco direttamente dalle mie mani e mi consentono di avvicinarmi al laghetto molto tranqullamente. In estate  in entrambi i laghetti hanno stazionato per parecchio tempo alcune rane: anche queste  si gettano in acqua come proiettili  non appena avvertono la nostra presenza.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo

Allevamento Testudo